OkNotizie
Segnalo
Technorati
Delicious

Il periodo espulsivo

Il periodo espulsivo va dalla completa dilatazione dell’ostio uterino fino alla nascita del bimbo, ed è la fase a più alta carica emotiva e più dolorosa per la partoriente.

Essa ha una durata di circa 1 ora: le contrazione uterine durante questa fase si succedono circa ogni 2-3 minuti con una frequenza media di 10 ogni mezza ora, durano circa 60-90 sec, esse rappresentano le forze espulsive più importanti a cui si sommano poi le contrazioni volontarie della muscolatura addominale e respiratoria che la gestante mette in atto, contribuendo così ad accelerare attivamente l’espletamento del parto.

In questa fase il dolore può essere accentuato da eventuali lacerazioni dei tessuti perineali o della episiotomia che il ginecologo pratica per evitarli.